lunedì 6 febbraio 2006

Cane e gatto

Sono neri tutti e due, e tutti e due hanno una macchia bianca sulla pancia. Taglia piccola, affettuosi (almeno con me), sempre affamati e con tanta voglia di giocare. Ma tra loro non si possono vedere. Cane e gatto. Uno che abbaia arrabbiato e quell'altro che soffia a più non posso.
Ma che ci sarà poi di tanto diverso tra loro? Perché non giocano invece di farsi la guerra?
Vederli insieme sembra la caricatura della gente che non si conosce e istintivamente ha paura che l'altro sia cattivo. Invece basterebbe solo frequentarsi un po' e vedere come realmente siamo. Che c'è di così difficile?

7 commenti:

PiB ha detto...

la paura di realizzare che poi l'altro non e' cosi' male...quando dentro di te hai una immagine diversa....

artemisia ha detto...

La diffidenza è sempre paura. Gli animali arrivano solo all'istinto, noi uomini invece dovremmo essere in grado di capire. Per questo siamo così cattivi.

Roberta ha detto...

piu' capiamo ke nell'altro c puo' essere del buono, piu' capiamo che i nostri preconcetti erano infondati e piu' diventiamo cattivi.pur di nn sentirci in errore e nn ammettere di essere stati stupidi c comportiamo da ottusi nn vedenti,come si suol dire "da cani e gatti"!

rodocrosite ha detto...

La paura, sì PiB, e forse anche la poca voglia di ammettere di essersi sbagliati.
La diffidenza, Artemisia, andrebbe combattuta con la voglia di conoscersi, ma è tanto più facile non farlo.
Vesuvio, concordo assolutamente.
E comunque penso che anche Fufi e Budino, i due pelosi neri suddetti, a forza di frequentarsi arriverebbero a un accordo. Forse.

SI-FA-SI ha detto...

La paura e' sempre dettata dall'ignoranza, purtroppo; ho sempre pensato che un punto in comune lo trovi con chiunque sulla faccia della terra, non importa la lingua, il background..Spesso ho trovato piu' somiglianze e affinita' con persone distanti da me come stile di vita e altro, che piuttosto con gente che incontri quotidianamente..
Ho un barboncino di 6 anni , Bernardo-per gli amici Bernie, e una gattona di 14, Maggie, dal carattere alquanto particolare, molto ma molto gatta:-) Eppure ha accettato Bernie benissimo, dormono schiena a schiena sul divano, e se proprio Bernie cerca di allargarsi troppo, ecco che la Maggie con mossa "felina", gli tira una zampatella innocua, e gli equilibri sono ristabiliti:-)
Basta capirsi e non invadere lo spazio altrui:-)

SI

artemisia ha detto...

Vedi Silvia, il vero problema qui è un altro, e cioè che il detto Fufi è uno scorbutico asociale, infatti anche da me, che coi gatti ho la zampa verde, non si fa avvicinare. Contrariamente a Budino, canino molto equilibrato e amante delle coccole.

Non facciamo di tutti i gatti un Fufi!

rodocrosite ha detto...

Sì, in effetti Fufi è patologico...
Ma così morbidone.