mercoledì 12 luglio 2006

In piscina

Erano almeno due anni che non vedevo dal vivo gente in costume ed erano decisamente più di due anni che non andavo in piscina, ma quando ieri ho fatto entrambe le cose, sono rimasta stupita di quanta bella gente ci sia a giro. Bella in senso fisico: corpi proporzionati, muscolosi, abbronzati, viziati direi.
Non è che mi dispiaccia guardarli, ma come al solito mi faccio prendere dalle mie vecchie idee imparate agli scout: quel che conta è esser belli dentro, gentilezza e disponibilità e ovviamente intelligenza, non hanno prezzo, il fuori è solo un involucro,...
Ma non posso negare che un po' d'invidia me l'hanno fatta e quasi mi vergognavo ad alzarmi dal mio asciugamano steso rigorosamente all'ombra, e tuffarmi in piscina.
Questo la dice lunga sul condizionamento riflesso.
Comunque, al diavolo la cellulite, il bagno l'ho fatto!

6 commenti:

Dottor K ha detto...

La cura di sè mi sembra una cosa positiva.
Peccato che si faccia sempre più fatica a parlare con le persone, riuscire ad approfondire, riuscire veramente a comunicare...

artemisia ha detto...

Non è detto che le due cose siano positivamente correlate (il palestramento e l'incomunicabilità), però confesso che a volte il sospetto mi sorge...

rodocrosite ha detto...

Per quanto mi riguarda devo dire che l'incomunicabile sono io: fra palestra e piscina non ho scambiato più di mezza parola con la gente di lì. Il fatto è che non mi va, mi sembra inutile, futile. Però saluto quando me ne vado.

AMal ha detto...

E hai fatto bene a farlo lo stesso. In fondo il segreto è stare bene con se stessi. E al diavolo gli altri, con i loro corpi scolpiti, le tartarughe al posto degli addominali, le cosce tornite senza un pelo, il seno che guarda le stelle, i glutei duri come il marmo... e poi magari non sanno mettere in fila tre parole.Beati loro.

;-)

rodocrosite ha detto...

Bellino: le tartarughe al posto degli addominali, rende perfettamente l'idea.

pecora nera ha detto...

ho fatto un anno di sport esagerato e sono diventata asociale: andavo in palestra con lettore mp3 e guai a chi faceva solo la finta di rivolgermi la parola; in piscina poi non ne parliamo, per fortuna di solito avevo una vasca tutta per me... non sempre lo sport è positivo, io mi sono chiusa a riccio e ora faccio fatica tollerare il prossimo, non ho cellulite ma ho un carattere di melma!